Regione Abruzzo
Alto Contrasto Reimposta
Area Protetta
Menu
Menu
Stemma

CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ECONOMICI AI SOGGETTI PRIVATI PER I DANNI OCCORSI AL PATRIMONIO EDILIZIO ABITATIVO ED AI BENI MOBILI IVI UBICATI IN CONSEGUENZA DEGLI EVENTI CALAMITOSI CHE HANNO COLPITO IL T

Pubblicato il 04/11/2023
Pubblicato in: Avvisi

AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ECONOMICI AI SOGGETTI PRIVATI PER I DANNI OCCORSI AL PATRIMONIO EDILIZIO ABITATIVO ED AI BENI MOBILI IVI UBICATI IN CONSEGUENZA DEGLI EVENTI CALAMITOSI CHE HANNO COLPITO IL TERRITORIO DELLA REGIONE ABRUZZO NEI MESI FDI MAGGIO E GIUGNO 2023.

Delibera del Consiglio dei Ministri 28 agosto 2023 – Stato di Emergenza in conseguenza degli eccezionali eventi meteorologici verificatisi nei mesi di maggio e giugno 2023 nei territori delle province di Teramo, Pescara e Chieti – OCDPC 1021 del 12/09/2023 – art. 4 - Prime misure economiche e ricognizione dei fabbisogni ulteriori.

A seguito della dichiarazione dello stato di emergenza per le province di Teramo, Pescara e Chieti per gli eventi in oggetto (Delibera del Consiglio dei Ministri 28 agosto 2023), con Ordinanza del Capo del Dipartimento della protezione civile n. 1021 del 12/09/2023, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 222 del 22 settembre 2023, il Presidente della Regione è stato nominato Commissario delegato per fronteggiare l’emergenza connessa, trasmesso al Dipartimento della Protezione Civile il Piano degli Interventi ai sensi dell’art. 1, occorre predisporre entro i termini stabiliti dall’art. 4 della medesima ordinanza, anche il Piano sulle prime misure economiche e ricognizione dei fabbisogni ulteriori.

FABBISOGNI PATRIMONIO PRIVATO ED ATTIVITA’ ECONOMICHE E PRODUTTIVE

Ulteriori Misure Urgenti (privati)

Dovranno essere comunicate le ulteriori misure di cui alle lettere a) e b), dell’articolo 25, comma 2, del decreto legislativo 2 gennaio 2018 n. 1, necessarie per il superamento dell’emergenza, nonché gli interventi più urgenti di cui al comma 2, lettera c), del medesimo articolo 25, ai fini della valutazione dell’impatto effettivo degli eventi calamitosi in rassegna, ai sensi e per gli effetti dell’articolo 24, comma 2, del citato decreto legislativo.

Gli interventi di cui alla lettera c) dell’art. 25, comma 2 del decreto legislativo 2 gennaio 2018 n. 1 riguardano le spese relative all'attivazione di prime misure economiche di immediato sostegno al tessuto economico e sociale nei confronti della popolazione e delle attività economiche e produttive direttamente interessate dall'evento, per fronteggiare le più urgenti necessità;

Rientrano nella lettera c) dell’art. 25 comma 2 del D.Lgs. 1/2018:

le prime misure economiche di immediato sostegno al tessuto sociale nei confronti dei nuclei familiari la cui abitazione principale, abituale e continuativa risulti compromessa, a causa degli eventi in rassegna, nella sua integrità funzionale, nel limite massimo di euro 5.000,00 (lett a, comma 3, art. 1, OCDPC 1021/2023);

- le prime misure economiche per l'immediata ripresa delle attività economiche e produttive sulla base di apposita relazione tecnica contenente la descrizione delle spese a tal fine necessarie, nel limite massimo di euro 20.000,00, quale limite massimo di contributo assegnabile ad una singola attività economica e produttiva (lett b, comma 3, art. 1, OCDPC 1021/2023).

FABBISOGNI  (privati)

Gli interventi di cui alla lettera e) dell’art. 25 comma 2 del decreto legislativo 2 gennaio 2018 n. 1 riguardano la ricognizione dei fabbisogni per il ripristino delle strutture e delle infrastrutture, pubbliche e private, danneggiate, nonché dei danni subiti dalle attività economiche e produttive, dai beni culturali e paesaggistici e dal patrimonio edilizio, da porre in essere sulla base di procedure definite con la medesima o altra ordinanza.

Rientrano nella lettera e) dell’art. 25 comma 2 del D.Lgs. 1/2018:

  • Interventi di ripristino su beni di privati ed attività economiche e produttive

Procedure Operative (privati)

Al fine di poter segnalare le spese di cui alla lettera c) e della lettera e) relativamente al patrimonio privato ed attività economiche e produttive, utilizzando la modulistica allegata alla OCDPC 1021/23 e qui riproposta (MODULO B1 per i danni subiti dalla popolazione e MODULO C1 per i danni subiti dalle attività economiche e produttive), provvedono a segnalare i danni subiti nel corso degli eventi meteo di maggio e giugno 2023.

Le domande dovranno essere presentate e/o comunque pervenire al protocollo del Comune entro le ore 14:00 24/11/2023.

 

 Allegati
avviso danni MONTEFINO.pdf
1698399938_modello-b1-ricognizione-dei-danni-subiti-limmediato-sostegno-alla-popolazione_1 (4).doc
1698399945_modello-c1-ricognizione-dei-danni-attivita-economiche-e-produttive-1 (2).docx

Notizie Collegate
07/05/2024 ELEZIONI DEI MEMBRI DEL PARLAMENTO EUROPEO E AMMINISTRATIVE DELL'8 E 9 GIUGNO 2024 - RILASCIO CERTIFICATI MEDICI PER ELETTORI FISICAMENTE IMPEDITI AL VOTO
18/03/2024 RELAZIONE DI FINE MANDATO DEL SINDACO
13/03/2024 D. LGS. 105/2015, ART. 21 - AGGIORNAMENTO PIANO DI EMERGENZA ESTERNA ALLO STABILIMENTO "INFN - LABORATORI NAZIONALI DEL GRAN SASSO" DI L'AQUILA (AQ) - CONSULTAZIONE DELLA POPOLAZIONE
09/03/2024 CONCESSIONE BORSE DI STUDIO REGIONE ABRUZZO 2024
20/02/2024 ELEZIONE DEI MEMBRI DEL PARLAMENTO EUROPEO SPETTANTI ALL'ITALIA DA PARTE DEI CITTADINI DELL'UNIONE EUROPEA RESIDENTI IN ITALIA
26/01/2024 GRADUATORIA PROVVISORIA DI MERITO - CONCORSO PER L'ASSUNZIONE DI N. 1 OPERATORE TECNICO NECROFORO

Utilità

Amministrazione Trasparente
Delibere
Uffici
Albo Pretorio
Determine
Calcolo IUC
Accesso Civico
Ordinanze
Pubblicazioni di matrimonio